Abiti nel 1600 Stampa
Scritto da Valeria Giuliano   

L'Italia nella prima metà del Seicento rispecchia, in linea di massima, le tendenze della moda che si delineano negli stati emergenti europei (Olanda, Inghilterra, Spagna, Francia).  

Nelle regioni direttamente governate dalla Spagna, l'abbigliamento risentì più a lungo dell'influenza delle linee iberiche.

 

alt

Guercino, ritratto di Francesco I d'Este, 1630

Il nobiluomo indossa una casacca stratagliata, provvista di spallini ma senza maniche. I bottoni slacciati consentono di vedere il giuppone. I calzoni sono di linea ampia e terminano sotto il ginocchio, fermati dalle poste. Ampio colletto e polsino sono di trine bianco, mentre le poste e le rose che decorano le scarpe sono di trina d'oro.

 

alt

Anton van Dyck, ritratto della marchesa Caterina Durazzo, 1624

La nobildonna indossa un giuppone con punta allungata e arrotondata davanti rifininito con una corta falda. La veste, decorata da fasce lunghe di passamaneria d'oro, è fornita di grandi maniche aperte che scendono fino a terra formando uno strascico. La gorgiera, contorna il volto e il capo. 

 


Visita il sito della nostra associazione: www.prolauro.it 
Per utleriori informazioni, non esitare a contattarci: 
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Luglio 2013 06:55